Via Taranto 95 00182 Roma
+39 346 5911563 info@albaenergy.it
Condizioni trasparenti nei contratti?

Domande Frequenti

Tutto quello che c'è da sapere sul come risparmiare energia cambiando fornitore.

Il primo vantaggio è la libertà di scelta reale per tutti i consumatori che, da destinatari passivi di un servizio, diventano protagonisti attivi sul mercato: possono cambiare fornitore se riscontrano un servizio di cattiva qualità o se considerano eccessivo il prezzo offerto. Nel nuovo contesto, i cittadini sono chiamati a svolgere un ruolo essenziale per favorire la concorrenza fra i fornitori e una maggiore efficienza del mercato, anche promuovendo una migliore qualità dei servizi.

Quanto costa il cambio del fornitore energetico?

La migrazione di fornitore energetico nel libero mercato è gratuita sempre e per tutti.

Quante volte si può cambiare fornitore?

Non ci sono limiti alla possibilità di cambiare il proprio fornitore energetico.

Cambiare fornitore comporta rischi di interruzione della fornitura?

Cambiare il fornitore non comporta modifiche per quanto riguarda il servizio di distribuzione. La continuità della fornitura sarà garantita dal distributore locale, quindi non ci sarà alcun rischio di interruzione.

Chi si occupa dei nuovi allacciamenti nel mercato liberalizzato?

Nel mercato liberalizzato, sarà sempre l’impresa di distribuzione locale a realizzare gli allacciamenti, posare i contatori ed attivare la fornitura di energia elettrica e/o di gas naturale.

Se si cambia fornitore chi legge il mio contatore?

La lettura dei consumi continuerà ad essere eseguita dal Distributore locale con la solita periodicità. Sarà invece il nuovo fornitore a calcolare l’importo dovuto dal Cliente e ad emettere la relativa bolletta/fattura.

Passando ad un nuovo fornitore, viene restituito il deposito cauzionale versato al precedente fornitore?

Sì, il Cliente rientrerà in possesso del deposito cauzionale qualora lo avesse versato al suo precedente fornitore (l’importo dell’eventuale deposito cauzionale è riportato in bolletta/fattura). Nel passaggio a nuovo fornitore, ai fini dell’attivazione, non è richiesto il versamento di alcuna cauzione.

A chi bisogna rivolgersi in caso di guasti al contatore o agli impianti?

Al distributore locale. L’impresa di distribuzione è il soggetto che gestisce la rete di distribuzione ed i contatori di cui è anche proprietaria. Interventi come riparazioni dei guasti, ripristino dell’alimentazione, ecc. rimangono di competenza del distributore.

Cambiando fornitore da chi viene inviata la bolletta/fattura?

Si riceve la bolletta/fattura soltanto dal nuovo fornitore. La fatturazione dei consumi di energia elettrica e di gas naturale da parte del nuovo fornitore è effettuata facendo riferimento al dato di chiusura del precedente fornitore.

Quando ci si può rivolgere a noi per valutare un’offerta di cambio del fornitore?

In ogni momento mediante i modelli predisposti senza costi aggiuntivi.

Come scegliere fra i fornitori di energia elettrica a prezzi convenienti nel mercato libero?

Grazie alle nuove norme in tema di energia, anche in Italia tutte le utenze (aziende, industrie, attività commerciali, artigiani, enti pubblici e privati) hanno l’opportunità di accedere al mercato libero per scegliere il proprio fornitore di energia elettrica con più efficienza e più convenienza
Riduzione e controllo dei costi energetici
Nel mercato energetico liberalizzato AlBaEnergy offre un servizio completo in termini energetici, presentandosi come referente ideale per ogni attività che preveda la negoziazione delle condizioni di fornitura ed il controllo continuo e l’ottimizzazione di tutti i costi sostenuti in fattura.
Le attività di consulenza sono quanto mai diversificate e comprendono:
• negoziazione delle condizioni di fornitura;
• verifica della correttezza delle accise energetiche applicate dal sostituto d’imposta;
• controllo ed ottimizzazione degli oneri di trasporto e distribuzione;
Inoltre, AlBaEnergy è costantemente a disposizione del cliente finale attraverso un suo referente e per qualsiasi necessità di contatto ed interfaccia con gli Enti ed Autorità energetiche preposte (AEEG, GRTN, Terna, Snam Rete Gas, Distributore locale).

Perchè scegliere le opportunità gratuite di AlBaEnergy per la consulenza ed il brokeraggio di energia elettrica e gas?

• per risparmiare tempo e risorse nelle scelte di tariffe e promozioni in un mercato di grossisti e fornitori di energia in continua e rapida evoluzione.
• per evitare spiacevoli sorprese nella cernita delle migliori opportunità di mercato energetico in continua evoluzione.
• per ottenere massima soddisfazione e supporto garantito in ogni circostanza con competenza e trasparenza.
• per ottenere una proposta con tariffa migliorativa e personalizzata in funzione di effettive necessità dell’associato.
AlBaEnergy si propone, come partner nel brokeraggio energetico, ricercando sul libero mercato dell’energia le migliori offerte a seconda del tipo di utenza richiesta. Le esperienze maturate da attività gestite in un gruppo di acquisto di energia, ci hanno permesso di ottenere competenze e condizioni economiche particolarmente vantaggiose. La nostra forza contrattuale (considerevole numero di utenze) ci consente di poter interagire con i principali produttori e fornitori di energia elettrica ottenendo prezzi competitivi che un singolo utente, da solo, non riuscirebbe ad avere mai. Questa “capacità contrattuale” che premia la nostra competitività, oltre a definirci unici nel settore ci mette in condizioni, contestualmente, anche di soddisfare i clienti in ogni momento senza essere legati da esclusive di fornitori del mercato libero: il nostro successo è determinato soprattutto dal raggiungimento di tale obiettivo e dal passaparola fra i nostri clienti appagati del risultato conseguito grazie ad AlBaEnergy.

Chi può rivolgersi a noi ?

Tutti gli utenti (Enti pubblici e privati, Associazioni, Consorzi, Aziende artigiane, Aziende e Gruppi industriali, attività con partita IVA, privati e famiglie, amministratori di condominio), siano essi attualmente riforniti per tramite di mercato vincolato o mercato libero dell’energia.
La liberalizzazione del mercato dell’energia elettrica (Decreto Legislativo 16 marzo 1999, n. 79 c. d. Decreto Bersani) e del gas metano (Decreto Legislativo 23 maggio 2000, n. 164 c. d. Decreto Letta), è stata avviata in Italia già nel 1999, con lo scopo di dare la possibilità alle aziende con consumi elevati di conseguire importanti risparmi sulle bollette elettriche. A partire da luglio 2004 (Delibera n. 107/04) tale opportunità è stata estesa a tutte le imprese, senza limiti di consumo. Dal 1 luglio 2007 il mercato dell’energia elettrica è libero anche per i consumatori privati. Ciò significa che oggi tutti gli utenti possono scegliere da chi e a quali condizioni acquistare energia elettrica e gas naturale anche per la propria casa (prima potevano farlo solo aziende e professionisti titolari di partita IVA).

Perché è importante valutare sistematicamente il cambio del fornitore energetico?

L’opportunità di scelta nel libero mercato dell’energia ha prodotto notevoli modifiche nel mercato oggi così suddiviso: da una parte vi è il mercato vincolato a tariffe amministrative, dall’altra il mercato libero definito dalla contrattazione delle parti. La nascita della competizione fra i diversi operatori elettrici ed energetici presenti sul mercato libero ha prodotto notevoli vantaggi per l’utente finale: fra i più evidenti è da notare che il risparmio in bolletta oggi è possibile scegliendo l’offerta di fornitura migliore.

Per potere usufruire pienamente dei propri diritti, è necessario che comprendano che sono davvero liberi di cambiare fornitore, che hanno il diritto a condizioni trasparenti nei contratti, che saranno tutelati da pratiche ingannevoli o informazioni fuorvianti da parte dei fornitori. Un mercato dell’energia competitivo contribuirà inoltre all’uso razionale dell’energia.

Mettici subito alla Prova! Contattaci senza impegno!

Piccola o grande che sia, a casa o all'azienda serve sempre energia.